Iberis: una forza della natura.

Iberis, iberis sempervirens o raspo è una pianta appartenente alla famiglia delle Brassicaceae o Cruciferae, la stessa del cavolo. È originaria di tutte le zone dell’Europa meridionale, tra cui Spagna e Portogallo, da cui deriva il nome appunto “Iberia” in onore alla zona d’origine.
Fra i tratti identificativi della pianta ci sono i suoi inconfondibili fiori bianchi riuniti in capolini, a quattro petali che fanno la loro comparsa tutto l’anno a esclusione dell’estate, quando la pianta va in semi riposo, momento delicato in cui comunque occorrerà tenerla in determinate condizioni che ne favoriscano la rifioritura. Con il suo portamento a forma di piccolo cespuglio simile a un cuscino, ha una versatilità di sistemazione pressoché universale: può essere riposta sia ai piedi di arbusti più grandi, che in abbinamento ad altre varietà per decorare aiuole e bordure, giardini rocciosi, ma si presenta idonea anche a una coltivazione in vaso ovunque sia necessario un colpo di bianco.
Fra l’altro, oltre a questa sua versatilità decorativa, ha fra i plus indiscussi una facilità di coltivazione e un’enorme resistenza al freddo; i fiori non solo non smettono di fiorire nei mesi più freddi, ma sono addirittura più rigogliosi. Il fogliame invece che resta sempre verde anche quando spariscono le infiorescenze, è cuoioso, verde scuro, piccolo di forma ovale. La pianta si trova adesso in disponibilità da Florence Service in vaso 14 e presenta una fioritura abbondante, in fase di sviluppo, ricca e perdurante, permette certamente un post vendita facile e agevole, grazie a un intervento minimo di fertilizzazione in coltivazione.