Alstromeria v. 18

Vaso

Vaso

Altezza

Altezza

Ambiente

Ambiente

Acqua

Acqua

Luce

Luce

Ø 18cm 40cm Esterno ●●●●○ ●●●●●

 

Categoria: Product ID: 1768

Descrizione

Dopo essere state coltivate a lungo solo per il fiore da recidere, le alstroemerie, originarie del Sudamerica, entrano in scena nei giardini dove si comportano come piante perenni robuste e molto fiorifere. La pianta ha una radice tuberosa che fa da organo di riserva, il fogliame è verde lucido con sfumature azzurre, e i fiori dall’effetto esotico garantito sbocciano da giugno fino alle gelate.

I fiori simili a piccoli gigli spesso screziati e tigrati, chiamati anche gigli degli Inca, hanno vari colori, gialli, arancione, panna rosa e anche rossi. A secondo delle varietà, le alstroemerie raggiungono i 80-100 cm, e non superano i 40 cm per le varietà nane.

Le alstroemerie sopportano temperature fredde vicine ai -5°C, e la loro fioritura diventa più abbondante dopo 2 o 3 anni di coltivazione. Ed è per questo che si deve evitare lo spostamento perché hanno bisogno di tempo per attecchire come si deve.

Una volta messe a dimora, le alstroemerie richiedono poche cure. Questi fiori non sono soggetti alle malattie e non sono attaccati dai parassiti.
Le varietà alte possono avere bisogno di un tutore. Annaffiare regolarmente i ciuffi per mantenere la terra fresca ed aiutare lo sviluppo e la fioritura. È consigliato aggiungere regolarmente nei vasi un fertilizzante tipo geranio.

I gigli degli inca piantati in piena terra possono rimanere così nella maggior parte delle zone e si comportano come piante perenni, i ciuffi si sviluppano e diventano ogni anno sempre più fioriferi. Le prime gelate distruggeranno il fogliame che bisognerà tagliare raso terra. Nelle zone fredde bisogna prevedere una protezione invernale come una pacciamatura di foglie morte mantenute con un telo di copertura.

Le alstroemerie piantate in vasi devono essere collocate in veranda o in serra dove potranno continuare a fiorire, oppure al fresco in un posto riparato dal gelo tenendo la terra leggermente umida. Saranno rimesse fuori in primavera. Se i ciuffi si sono sviluppati molto, si possono dividere in primavera e ripiantarli subito.